Sottocategorie

  • News
    Conteggio articoli:
    14
  • Layout

    Praesent nec nisi nulla. Vestibulum non venenatis neque. Nam condimentum dictum leo, in vulputate mauris tempor et. In nec tellus vel nisl imperdiet hendrerit aliquet in magna. Donec quis nibh at risus iaculis malesuada eu a nulla.

    Conteggio articoli:
    5
I

I nostri progetti

In Uncategorised By Super User / December 11, 2017

Il libro “State Scherzando, Vero?” Tre giovani poeti uniscono i loro versi in un unico libro: Mariano Macale, Fabio Appetito, Marco De Cave. Ognuno con le proprie caratteristiche, le peculiarità e differenze ma comunque uniti nella stessa battaglia: Macale con “Voglio una poesia spericolata”, Appetito con “Ci sono cose che devono accadere prima di far accadere le cose” e De Cave con “Nemmeno ce ne siamo accorti che siamo cambiati quando ce ne siamo accorti”. Ad accomunarli la speranza e la fiducia di puntare ancora una volta sulla poesia. La volontà di allineare gli intenti in un altro piccolo, ma prezioso spiraglio d’arte. Il libro “Resushitati” Già dal titolo il libro presenta una dualità, quella del “o risorgi o muori” e si nota da come si voglia leggere il titolo. Resuscitàti, come il titolo di un film, un atto terzo a quello della vita. Mentre cambiando l’accento in modo da dire “resùscitati”, un imperativo destinato a ciascun lettore, che riporta alle origini. Tema centrale del libro è il concetto di resurrezione, soprattutto dei vivi, delle persone dalle vite apparenti, dai corpi comandati dalle celebrazioni delle personalità singole. La richiesta di una scelta, limpida e netta, è tema esistenziale del libro. La prefazione dello stesso è di Paolo Rigo (traduttore per Perrone Editore di Armantrout). Ma perché inserire la parola sushi nel mezzo? Il sushi è nell’immaginario parte del mondo “take-away”, del portar via, ovvero di quel mondo in cui gli oggetti sono impacchettati e portati via. Mentre il libro si riferisce al soggetto che viene portato via, reinterpretando la categoria principale del consumismo, quella dell’estrema personalizzazione, però degli oggetti e non dei soggetti. Con quest’ultimo libro, il gruppo si ripresenta attivo sul piano sociale, preparandosi così ad avviare una stagione di nuovi tour legati al reading nonché  nuovi progetti legati al mondo della scrittura. Fine Turno Italia Reading teatrale, nella forma di “teatro-canzone” sulla condizione del lavoro in Italia. Mette insieme il diario delle operaie della Tacconi Sud, poesie e canzoni del gruppo Cardiopoetica, nonché memorie visive (video) dell’occupazione della petroliera Marettimo. Lo spettacolo è interamente svolto con tute operaie e caschi arancioni di chi lavora nei cantieri. Niente è Vero Re Dramma teatrale sulla solitudine del potere e sulla “solitudine al potere”; sinossi: un sindaco riceve anonime telefonate che diventano via via più accusatorie nei suoi confronti; un viaggio interiore e sociale nelle sale del potere, un confronto tra un sindaco mafioso e un onesto cittadino, che finirà per assumere i surreali tratti di un gioco crudele tra re e pedina. Antologie varie Cardiopoetica partecipa in varia misura a diverse antologie. Spicca prima fra tutte l’antologia “Rome's revolutionary poets brigade vol.1” ed. Ensemble, curata da A. Bava, che riassume il lavoro della Revolutionary Poets Brigade, cui fa da prefazione il Poeta di Sna Francisco Jack Hischman, erede della tradizione beat cominciata da Ferlinghetti e Kerouac. A titoli individuali di autori, partecipa all’Antologia promossa da CAM (Con Altri Mezzi), in uscita a Dicembre 2015 e presentata a Padova, dal titolo “Escape”, sul tema delle condizioni nei penitenziari italiani. Partecipa all’Antologia “Racconti d’Estate”, Ed. Ensemble.  Monologo "Ci chiamarono tutti Alda" Ci chiamarono tutti Alda è un atto unico scritto da Fabio Appetito, premio internazionale Alda Merini 2016 e membro del collettivo Cardiopoetica, interpretato da Giulia Santilli, forte dell’accademia nazionale drammatica Silvio D’Amico, che è alle prese con numerosi lavori con nomi eccellenti.Con musiche penetranti, e la sapiente alchimia di un poeta contemporaneo che ha avuto modo di scavare nell’eredità di Merini, grazie anche al supporto della famiglia Pierri, il monologo lascia dentro l’intera vita della poetessa dei Navigli, perché, come ci spiega Appetito, “farsi chiamare tutti ‘Alda’ non è soltanto un invito, è un monito, poiché soltanto morendo più volte, si può tentare di vivere più volte, prendendo esempio dai poeti”.“Ci chiamarono tutti Alda”, è stato inscenato a gennaio con regia di Pino Insegno, supervisionato da Marco Guadagno alla regia, ed interpretato da Giulia Santilli. Aequaliter Nubila Intra MOenia  - A.N.I.Mo. Il meteo annuncia: parzialmente nuvoloso entro le mura della città. Nuvole che faticano ad andarsene. Nuvole dentro la testa. Nuvole da pioggia. Da neve. Da appartamento. Da città. Per sentirsi più leggeri. O meno.A.N.I.Mo. è un reading un po' voce, un po' silenzio, per predire la pallida gravità di tutti i giorni. Una chitarra elettrica, tre voci che leggono in un'atmosfera intima, quando la pioggia ha sciolto tutti i colori di Monet.Lo spettacolo si addice in spazi sia molto piccoli, interni, sia con amplificazione nelle piazze. Lo spettacolo è stato ospitato in oltre 15 date in tutta Italia durante l'ultimo mese del 2016.

Chi siamo

In Uncategorised By Super User / December 11, 2017

Cardiopoetica è la storia di come tre vicini di casa, uno di fronte all’altro, abbiano dovuto pagare la multa per aver sbagliato corsia preferenziale a Roma e, per farlo, abbiano invece imboccato la via della poesia. Cardiopoetica è un progetto ideato da Mariano Macale, Fabio Appetito, Marco De Cave, che cercano dal 2010 di non lasciare quella carreggiata. Terreno naturale di promozione sono le province di Roma e Latina, ma ormai si muove in tutte le parti d'Italia. Struttura immediatamente una propria concezione poetica, fatta di rilettura in chiave contemporanea dei testi della tradizione montaliana, nerudiana e della Beat Generation americana - questi sono solo alcuni tratti salienti - per il resto è via via più chiara e netta la definizione di uno stile unico, sviluppato sia a livello di pubblicazioni, di spettacoli che di comunicazione online. Si avvale della musica del maestro Alessandro Cardilli fino al 2014, instaurando poi nuove collaborazioni con Andrea Piccoli, Simone Sabatino, Domenico De Dominicis e Fabio Perciballi, nonché Massimo Giuntini (ex Modena City Ramblers). Dal 2010, sviluppa insieme ad un gruppo di lavoro allargato la rivista culturale Crash, gestendo parte delle attività culturali dell’Officina delle Arti di Cori, sviluppando attività soprattutto sulla sensibilizzazione poetica. Tra 2010 e 2011 organizza un tour locale di reading nella provincia di Latina, vincendo vari premi locali. All’inizio del 2012 pubblica il primo libro, espressione della propria poesia, con Edizioni Ensemble dal titolo “State Scherzando, Vero?”. Il gruppo costituisce varie collaborazioni a livello locale, da Cori a Roma. A metà del 2012, si avvicina al panorama beat poetico romano e fonda con poeti romani il movimento della “Revolutionary Poets Brigade”, che darà titolo al libro, con prefazione del ‘Poeta Rosso’ di San Francisco, Jack Hischman. Da questa esperienza nasceranno vari reading tra cui quello tenutosi presso il “Circolo degli artisti” di Roma insieme al poeta statunitense e l’accompagnamento musicale di Omar Pedrini. Partecipa inoltre in collaborazione con la Revolutionary Poets Brigade a numerosi reading a Roma e al Martinbook Festival, festival di poesia tenutosi a Martinsicuro (provincia di Teramo), coinvolgendo attivamente persone del posto nella lettura di poesie e documentando l’accaduto. Iniziano diverse collaborazioni con varie riviste on line quali Flanerì, o il Muro Mag, in cui il gruppo si distungue soprattutto per i racconti di narrazione e la critica letteraria. Nel frattempo si avvicina allo studio di Pasolini nella propria poesia. Per due anni consecutivi,2012 e 2013, vince il primo premio di poesia “Latina in Versi” (secondoe primo posto rispettivamente). Nel mese di novembre 2013 è parte attiva nel seminario-studio nazionale su Pasolini tenutosi con il patrocinio della provincia e del comune di Roma. Nell’occasione riceve il XIII premio MondoLibro, riconoscimento internazionale di letteratura per l’impegno civile nella poesia. Attivo su numerosi fronti, instaura collaborazioni artistiche nello stesso anno con Alessio Pistilli, Simone Sabatino ed Alessandro Cardilli, senza menzionsare poi tanti altri gruppi musicali fioriti nella provincia di Latina. Insieme ad artisti locali del mondo della fotografia (come Sofia Bucci) e della pittura (Edoardo Bernardi) cura la parte letteraria delle presentazioni ed è parte attiva nelle installazioni artistiche. Nel frattempo, pubblica diversi racconti in varie antologie curate da Edizioni Ensemble come “Racconti d’estate” e “Viaggi in versi”. Nell’estate 2013 promuove il progetto “Atti poetici in luogo pubblico”, mediante l’attacchinaggio, quasi avanguardistico, di veri e propri manifesti poetico-artistici in diversi centri della provincia di Latina, riportando la poesia al centro dell’attenzione delle comunità locali. Nell’ottobre 2013 esce il secondo libro “Resushitati” con casa editrice Il Foglio Letterario, con sede a Piombino. Sempre tra 2013 e 2014, seguono varie interviste su Radio3, Radio Luiss, Radio Sapienza, Radio Antenne Erreci e Radio Libera Tutti per la promozione dell’ultimo lavoro. Inoltre, inizia un tour che andrà a toccare varie manifestazioni regionali e diverse notti dei musei organizzate nei comuni del basso Lazio. Ha tenuto a dicembre 2014 un reading a Teramo, ospite dell’associazione “Detto tra noi”. A partire dall’estate 2014,  Cardiopoetica è entrata a far parte di una rassegna di artisti itineranti dal nome InKiostro, che ha come obiettivo promuovere diverse forme di arte (dal cantato allo scritto, al pittorico etc) nei chiostri delle città o in cornici di spessore storico-artistico tra la provincia di Roma e Latina. L’attenzione verso i luoghi occupati e/o poco valorizzati produce una importante riflessione sul mondo del lavoro. Infatti, nel 2014 produce un lavoro di teatro-canzone dal nome Fine Turno Italia, avente come sfondo l’interesse sociale e umano riguardante la resistenza degli operai di fronte alla chiusura delle fabbriche e la perdita della dignità nel lavoro. Al centro della riflessione emergono l’occupazione della Tacconi Sud di Latina e della petroliera Marettimo a largo della Sicilia. In questo senso, sviluppa il format Articolo Uno, invitando giornalisti, operai, giornalisti (alcuni del Messaggero), in una settimana di incontri e dibattiti serali nello sfondo unico del Chiostro di Sant’Oliva a Cori. Continuando la riflessione sociale, nel novembre del 2014, ha scritto, diretto ed interpretato lo spettacolo teatrale Niente è vero re, portato in scena presso il teatro Spazio47 di Aprilia. Lo spettacolo tratta la tematica della corruzione politica ed umana, dello scarico dei rifiuti tossici e in particolar modo della solitudine al potere. Nel marzo del 2015, in partnership con l’Associazione Barravento, ha curato le due giornate legate alla manifestazione “Libri come”, tenutasi presso l’Auditorium Parco della Musica a Roma, leggendo-recitando brani come “Magie di Lavinia & co.” di Pitzorno, “La fabbrica di cioccolato” di Dahl, “Le fiabe di Beda il bardo” di Rowling, “L’occhio del lupo” di Pennac ad un pubblico di bambini (0-9 anni) e ragazzi (10-14 anni). Durante il 2015, il gruppo sviluppa una strategia social in modo da aumentare la visibilità della poesia e della propria opera. Da settembre 2015 Cardiopoetica collabora con la web radio “Radio Bullets”, diretta dalle giornaliste Barbara Schiavulli ed Alessia Cerantola, sviluppando la rubrica “Sguardi InVersi”. Cardiopoetica tratta la tematica del conflitto (guerre attuali e passate) attraverso occhi, parole e sguardi dei poeti, dei grandi uomini e pensatori di ogni epoca. Inoltre, parallelamente alla discussione dei conflitti sulla rubrica Sguardi InVersi, sviluppa attualmente un progetto di concerto e libro con Marcello De Dominicis (consulente musicale per Gangs of New York ed esperto di musica celtica/irlandese) e Simone Sabbatino (esperto di folk americano). Il 23 gennaio 2016 Mariano Macale, con il testo Lucido Intervallo Furioso, vince il Premio Fabrizio De Andrè, sezione poesia, XIV edizione, alla presenza della giuria presieduta da Dori Ghezzi.  Il 12 settembre 2016 Fabio Appetito riceve, per il proprio lavoro di tesi, il prestigioso premio Alda Merini, per le proprie ricerche che hanno scoperto nuovi tratti della famosa scrittrice. Con un ulteriore lavoro scientifico su Alda Merini, viene pubblicato nel giugno 2017 sulla Rivista di Studi Italiani, tra le più importanti riviste letterarie italiane.    

C

Cookie Policy

    La presente Cookie Policy è relativa al sito www.cardiopoetica.com (“Sito”) gestito e operato dal collettivo Cardiopoetica, con sede in via Elio Filippo Accrocca 28 (“CP”) I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto. Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito. Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito. Cookies tecnici I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito. Tipologie di cookies utilizzati Cookies di prima parte: I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori. Cookies di terzi: I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti. Cookies di sessione:I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito. klonopin Cookies persistenti: I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito. Cookies essenziali:  Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati. Cookies funzionali: Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime. Cookies di condivisone sui Social Network: Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy. Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale. 1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale Provenienza Open Source Solutions Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità) Durata Cookie persistente     2) Tipologia di Cookie  Prima parte - Funzionale Provenienza  Open Source Solutions Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)     3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale Provenienza Open Source Solutions Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima) Come modificare le impostazioni sui cookies La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser. E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry. Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.

T

Typography

In Uncategorised / December 11, 2017

When writing articles, blog posts, tutorials, magazine entries or anything else, you will often want to include some images, charts, photographs, or even videos and code snippets to illustrate your content. Read more

S

Short Code

In Uncategorised / December 11, 2017

When writing articles, blog posts, tutorials, magazine entries or anything else, you will often want to include some images, charts, photographs, or even videos and code snippets to illustrate your content. Read more